LA BAITA DEL CACCIATORE Ristorante Ceco

Logo lovecké restaurace

Ristorante che si trova al secondo piano del padiglione. È stato progettato da due noti designer cechi. La proposta dei piatti, come suggerito dal nome, è orientata sulla selvaggina che ha una ricca e consolidata tradizione nella cucina ceca.

Le pratiche legate alla caccia sono parte integrante della cultura ceca, con cerimonie, musiche e preparazione di piatti e ricette, tanto che sono state inserite nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale della Repubblica Ceca. Al ristorante potrete assaggiare vari tipi di selvaggina: capriolo, daino, cervo, cinghiale, lepre e fagiano preparati secondo tradizionali ricette ceche. Tra I piatti suggeriti troviamo il capriolo con salsa di rosa canina, che viene preparato utilizzando la rosa canina selvatica e pan di zenzero grattato. Le salse che accompagnano la selvaggina hanno un ruolo importante e presentano una vasta gamma di sapori. Nella Baita potete assaggiare la salsa di aronia, o sorba nera, la salsa di funghi galletti, una salsa tradizionale chiamata “Svíčková” o “Cumberland”, con un ribes, zenzero, senape, zucchero e spezie. Il ristorante offre un’occasione per degustare il “Bullshot”, che viene servita da più di 100 anni, durante le ultime cerimonie della caccia all’aperto. Si tratta di un brodo fatto due volte, filtrato con un panno di seta, servito con un ovetto di quaglia e un bicchiere di Sherry. Come dessert il menu prevede le frittelle all’antica Boemia o gli gnocchi di patate con semi di papavero.